Skip to main content

NEWS

A settembre, a Fano, torna il BrodettoFest

I grandi nomi della cucina italiana si danno appuntamento dall’11 al 13 settembre nella città adriatica, pronta a trasformarsi in un enorme dehors.

Torna il BrodettoFest e si prepara a trasformare Fano in un immenso dehors dedicato al piatto simbolo della città.

La kermesse che, negli anni, con il nome di “Festival Internazionale del Brodetto e delle Zuppe di Pesce”, si prepara a sancire, ancora una volta Fano come “capitale del Brodetto” da venerdì 11 a domenica 13 settembre (ingresso gratuito) e a catturare i “turisti del gusto” con le numerose novità in programma per la XVIII edizione.

Prima fra tutte l’area in cui si svolgerà: il Festival si allarga dalla tradizionale zona mare (Lido) per raggiungere, e riempire di profumo di brodetto, il centro storico. Il risultato finale? Un’intera città apparecchiata di zuppa, con tavoli e sedie di ristoranti, bar, attività commerciali e artigianali fanesi a riempire viuzze, viale, piazze e strade. Una “città aperta” caratterizzata, anche visivamente, dall’immagine del Festival per coinvolgere il pubblico e per celebrare il piatto simbolo dell’identità marinara del territorio.

 

Una rivoluzione voluta dagli organizzatori - Confesercenti Pesaro e Urbino e Comune di Fano, in collaborazione con Regione Marche – per estendere e dar man forte sia alla stagione turistica, sia agli esercenti locali. La macchina organizzativa è inoltre al lavoro per confermare gli altri ingredienti che hanno reso grande, nel corso degli anni, il BrodettoFest: i cookingshow con gli chef di fama nazionale (sul suo palco-cucina si sono alternati chef del calibro di Moreno Cedroni, Mauro Uliassi, Luigi Pomata, Igles Corelli, Errico Recanati, Costardi Bros, Stefano Ciotti, Carmelo Carnevale); gli incontri con le autorità del mondo enogastronomico; gli approfondimenti dedicati al mondo della pesca.

 

Confermato anche il “Fuori Brodetto” che, subito dopo lo svolgimento della kermesse, permetterà di gustare il brodetto alla fanese, per un mese, nei ristoranti del territorio, ad un prezzo convenzionato. Info: FestivalBrodetto.it

 

 

FANO E IL BRODETTO DI PESCE

Il brodetto - che fa parte della storia di Fano, quanto cultura, mura, chiese e antiche vestigia – è un piatto nato a bordo dei pescherecci. Per realizzarlo, i pescatori utilizzavano i pesci non idonei alla vendita per dimensioni o perché rovinati dalle reti. Senza essere sfilettati venivano cucinati in un tegame con olio, cipolla, concentrato di pomodoro e aceto. Il tutto veniva accompagnato con il pane raffermo.

Una ricetta semplice, un piatto versatile che sarebbe potuto finire nel passato gastronomico marchigiano se Confesercenti Pesaro e Urbino non avesse avuto l'intuizione di recuperare storia e onori del “Brodetto alla fanese”, rilanciarlo e, per 18 anni, rendergli onore attraverso il Festival e l’iniziativa collaterale "Fuori Brodetto" che, da settembre 2020, coinvolgerà i ristoranti del territorio nel proporre il piatto a un prezzo convenzionato.