Skip to main content

NEWS

La Cena della Vigilia di Natale a Fano

La Cena della Vigilia di Natale a Fano

Il Natale è quel periodo dell’anno un po’ magico in cui le famiglie si ritrovano per trascorrere del tempo insieme, scambiarsi i regali, giocare a tombola e divertirsi insieme. Una calda atmosfera invade la casa, l’albero è accesso, la tavola apparecchiata e tutti sono pronti per gustare i piatti della tradizione di famiglia, che da sempre accompagnano le “abbuffate” natalizie.

Ma sapete che a Fano una tradizione molto sentita del Natale è quella di ritrovarsi e festeggiare insieme la sera della Vigilia? Scopriamo allora insieme la tradizione della tavola per la cena della Vigilia di Natale.

 

Il Menù

Per prima cosa le portate saranno a base di pesce per rispettare la tradizione della Vigilia dove non si consuma carne!

Ecco le portate.

 

Cece

Per prima cosa il cece, che è uno degli alimenti che non può mancare nelle tavole delle famiglie di Fano. E’ cotto in acqua con rosmarino, aglio e olio epuò essereservito in diversi modi: gustato semplicemente con il suo brodo o usato per condire tagliatelle, maltagliati o quadrelli, rigorosamente fatti a mani.

Una variante è anche la pasta all’uovo condita con ceci e vongole.

 

Baccalà

Il Baccalà è uno dei protagonista della cena della Vigilia di Natale, ogni famiglia lo prepara a modo suo, in base alle proprie tradizioni, ma in generale sono tre le varianti principali di questo piatto. Qui vi lasciamo le ricette...

  • Il Baccalà alla Pureta. Lavare il baccalà (1,5 kg), dissalarlo, tagliarlo a pezzetti e metterlo in una casseruola, preferibilmente di coccio, coprirlo con acqua e vino. Inserire poi tre spicchi d’aglio, l’olio, pepe e un rametto di rosmarino legato con lo spago. Lasciare cuocere a fuoco lento per circa un’ora, finché il liquido non si asciuga. Dovrà rimanere un brodino denso e gustoso che verrà servito insieme ai pezzetti di baccalà

  • Il Baccalà al Forno.Lavare il baccalà (1,5 kg), tagliarlo a pezzetti e cospargere sopra del pan grattato. Mettere il baccalà in una teglia da forno con le patate e i pomodorini. Condire con olio, aglio, pepe e alloro e informare a 180° per 40 minuti.

  • Il Baccalà in Umido.Lavare il baccalà (1,5 kg), dissalarlo e tagliarlo a pezzetti. In una casseruola fare un soffritto con olio e aglio, aggiungere capperi e olive nere e versare la salsa di pomodoro, fare insaporire per qualche minuto e immergerci il baccalà. Lasciare cuocere a fuoco lento per circa 1 ora . Il baccalà in umido sarà pronto quando il sugo si sarà ristretto.

 

Brodetto

Il Brodetto, il piatto tipico della gastronomia fanese non può di certo mancare per una cena che si rispetti. Per scoprire la ricetta di questo gustosissimo piatto di pesce cliccate qui> http://ht.ly/q4ex30n1Nev

 

Erbe di Campo

Ad accompagnare le pietanze principali come contorno vi proponiamo un mix di erbe di campo: i “grugni” e le “crespigne” (cicoria selvatica) e malva. Un tempo le nostre nonne uscivano a raccogliere direttamente le erbe nei campi, oggi è possibile trovare queste erbe in qualche bancarella al mercato della frutta e della verdura o in qualche negozietto. Ma sapete che i grugni e le crespigne sono un tipo di erba selvatica che cresce in abbondanza nelle Marche? Questo è un contorno che unisce tradizione, sapienza e salute, il vero gusto autentico marchigiano.

 

Dolci

I dolci della tradizione di Natale sono la degna conclusione di questa buonissima cena. Preparate dei bicchierini da riempire con i Vin Santo di Sant’Angelo in Vado, Urbino o Pergola dove intingere gli straccadent (i cantucci alle mandorle) E inoltre non mancano mai pandoro, panettone, torrone e frutta secca per concludere questo delizioso pasto con un bicchierino di Visner (Vino di Visciola), la cui ricetta, tipica dell'entroterra, nasce dall'incontro della vigne con le visciole, lasciate macerare nel vino.

 

Da bere

Il Bianchello del Metauro e il Sangiovese saranno i vini, rispettivamente bianco e rosso, che accompagneranno tutti il pasto. Tra un brindisi e l’altro il meglio del vino del territorio fanese saprà far risaltare al meglio tutti i sapori.

Con l'acquolina in bocca, alziamo il calice anche noi per augurarvi un Buon Natale!

 

Info Utili:

10 motivi per vivere il Natale a Fano> http://ht.ly/LOzs30q2CfK

 

Alberghi aperti a Natale a Fano> http://ht.ly/rA0q30q2CcQ

 

Magic Sand. Il Natale di Sabbia a Fano>http://ht.ly/7vuo30q2Cek

Il Natale dei bambini a Fano> http://ht.ly/7e6A30q2CdS

Il presepe di San Marco a Fano> http://ht.ly/V18130q3D18