Skip to main content
domenica, 02-12-2018 12:00

9 motivi per vivere il Natale a Fano.


9 motivi per vivere il Natale a Fano.

Foto di Francesco Maria Garbugli

Il Natale è ormai alle porte, che ne dite di trascorrere il periodo più magico dell’anno insieme a noi a Fano? Ecco 9 motivi per vivere e assaporare questa festa in città, dove la tradizione farà da protagonista!

  • Il grande albero in Piazza XX Settembre e il villaggio di Natale.

    Ad accoglierci nella piazza principale di Fano un Abete Normandiano alto 13 metri e a km zero. Il grande albero, infatti, è stato donato da una famiglia fanese che per motivi di sicurezza lo ha dovuto rimuovere, regalando così alla città un bellissimo albero tradizionale che sarà decorato da migliaia di led. Il centro storico si trasformerà in un grande villaggio di Natale con un tetto di luci ed addobbi che illuminerà le principali vie della città, grazie anche alla collaborazione degli esercenti, e musica natalizia in filo diffusione per vivere al meglio la dolce atmosfera natalizia.

    Ma sapete che il Natale di Fano ha anche un suo inno? La canzone “Il Natale sei tu” è stata scritta dal cantautore fanese Luca Vagnini, in collaborazione con il coro “Fra le note”, della scuola primaria di Bellocchi di Fano. La ciliegina sulla torta di questo bellissimo Natale.

  • I mercatini. Ad aumentare la magia di Piazza XX Settembre il mercatino di Natale che sarà allestito in caratteristiche casette di legno che ospiteranno hobbisti, artigiani e amanti del fai da te.

    Ma mercatino a Fano fa anche rima con equo e solidale. Nella suggestiva ex chiesa di Sant’Arcangelo su Corso Matteotti le organizzazione del commercio equo e solidale delle Marche hanno organizzato “Tutto un altro NATALE”, un mercatino di squisiti prodotti provenienti dal mercato equo e solidale.

    Che ne dite di acquistare un regalo home-made, creativo e sostenibile?

  • La pista di pattinaggio sul ghiaccio. Per un Natale che si rispetti non poteva mancare la pista di pattinaggio. La struttura di vero ghiaccio, in Piazza Avveduti, sarà uno dei fulcri delle festività natalizie a Fano, un palcoscenico di vari eventi e iniziative. Pronti a sgranchirvi un po’ le gambe e pattinare con noi? Il divertimento assicurato.

  • La via dei presepi. Il presepe simbolo del Natale italiano sarà protagonista con la “via dei presepi”. Artistico è la parola che meglio rappresenta i tre principali presepi di Fano allestiti in luoghi molto suggestivi della città. Si parte con il “Magic Sand: il Natale tra le sculture di Sabbia”. Il Presepe di Sabbia, realizzato da alcuni dei più importanti artisti di questo genere, vedrà ambientata la natività, gli antichi mestieri e personaggi storici tra i più importanti monumenti di Fano e sarà visitabile dall’8 dicembre.

    Nell’incantevole ex Chiesa di San Francesco gli studenti del Liceo Artisticio Nolfi/Apolloni di Fano realizzeranno un presepe a tappe dall’Annunciazione fino alla Strage degli Innocenti, con istallazioni in ferro e un pannello centrale che ospiterà una frase di un celebre poeta. Aprirà dall’8 dicembre.

    Per ultimo, ma certo non per importanza, il tradizionale presepe di San Marco, curato da Don Marco Polverari, allestito nelle cantine del settecentesco Palazzo Fabbri. Un presepe meccanico, di 350 mq con cinquanta scene (diorami) che ripropongono scene dell’antico e del nuovo testamento. Un unicum nel suo genere, che quest’anno si arricchirà con un diorama di Piazza San Pietro a Roma e uno scorcio del Pincio di Fano da dove Augusto indica Roma. Il presepe sarà aperto da sabato 22 dicembre fino a domenica 6 gennaio.

  • La via dei ciliegi e dei bambini. Nella città delle bambine e dei bambini il Natale è formato famiglia. Siete pronti a divertirvi insieme all’”Elfo più”? Via Garibaldi sarà infatti dedicata ai più piccoli, con l’aiutante di Babbo Natale che rallegrerà grandi e piccini accompagnandoli in un magico viaggio nel Mondo del Natale.

  • Il Gospel protagonista al Teatro della Fortuna. I “The New United Voices of Gospel”, uno dei più talentuosi collettivi di artisti indipendenti Gosple provenienti dagli Stati Uniti nord – orientali, animerà con un concerto coinvolge e forte il Teatro della Fortuna, il 28 dicembre alle ore 21,15. Pronti a lasciarvi trasportare dal ritmo travolgente del Gospel?

    Info> www.fanojazznetwork.it

  • Natale di cultura, mostre ed eventi espositivi. Se l’arte è una delle vostre passioni, Fano non vi deluderà con la sua ricca e vivace offerta culturale. Iniziamo dalle mostre temporanee allestite in città.

    Il prodigio dell’arte. Opere dalla collezione Volpini”. Lo scrittore, critico e giornalista fanese ha lasciato tutta la sua collezione archivistica e libraria al comune di Fano che con questa mostra vuole rendergli omaggio attraverso un’esposizione che renderà fruibili al pubblico cento opere d’arte dalla collezione privata della famiglia, a testimonianza del legame che Volpini ha avuto con le Marche e Fano. Visitabile dal 19 dicembre presso la Sala Morganti del Palazzo Malatestiano, ingresso libero. Info> www.turismofano.com

    Thomas Orthmann. Finestre sull’immaginario”, allestita presso la Diana Art Gallery di Palazzo Bracci Pagani, la mostra retrospettiva che esporrà oltre 40 grandi tele del Maestro. La mostra sarà visitabile dall’8 dicembre fino al 20 gennaio.

    Info> www.fondazionecarifano.it

    Da non perdere, inoltre, il Museo Archeologico e Pinacoteca del Palazzo Malatestiano, la principale collezione civica della città, il Museo della Via Flaminia e la Pinacoteca San Domenico.

  • Una passeggiata lunga 2000...anni di storia. La storia di Fano affonda le sue radici nell’antico, è stata infatti un importante centro durante l’impero romano. Vi va di conoscerla insieme a noi? Dall’antico nome di Fanum Fortunae conserva ancora oggi degli importanti e scenografici reperti archeologici. L’appuntamento è davanti all’Arco d’Augusto, porta principale di accesso alla città e luogo finale dell’antica via Flaminia, per proseguire la passeggiata lungo le mura augustee e la porta della Mandria. Sapete che Fano conserva ancora un terzo dell’antico tratto murario romano?

  • Gustarsi una Moretta. Con questo freddo cosa c’è di meglio che scaldarsi gustandosi una Moretta. La conoscete? La tradizionale e unica bevanda a base di caffè e liquori di Fano, è un vero elisir di gusto, un’esperienza che vi riempirà il palato e il cuore.

    Ci vediamo al porto per berla insieme?

    Per il calendario completo degli eventi e gli orari di apertura consultate il sito www.turismofano.com