Skip to main content
mercoledì, 10-10-2018 14:59

In arrivo la V edizione delle Giornate del Premio Letteraria.


In arrivo la V edizione delle Giornate del Premio Letteraria.

Nel fine settimana del 12-13-14 ottobre si svolgerà la V edizione delle Giornate del Premio Letteraria, anche quest’anno ricchissima d’incontri di cultura, musica e spettacolo.


Durante le tre Giornate del Premio Letteraria, riconoscimento per la narrativa edita in lingua italiana e in traduzione e festival di promozione del libro e della lettura, la città di Fano ospiterà gli autori e i traduttori dei libri finalisti, affiancati da attori, artisti e musicisti che animeranno i luoghi-simbolo del centro storico: la Mediateca Montanari, la Sala Pedinotti di Palazzo Martinozzi, la Sala Verdi del Teatro della Fortuna e la Pinacoteca S. Domenico.


Venerdì 12 ottobre a inaugurare la V edizione presso la MeMo sarà Alessandro Mari, in finale per la traduzione della raccolta di racconti Tipi non comuni di Tom Hanks.

A seguire, alle 17:15, Mara Dompè, in finale per la traduzione del romanzo Piccolo paese di Gaël Faye (Bompiani), converserà con Valeria Patregnani di scrittura e traduzione.

Alle 18:45 Alessandro Cravero, traduttore dal tedesco e dall’inglese, parlerà del romanzo Il disertore di Siegfried Lenz (Neri Pozza), con cui è in finale per la traduzione.

Alle 21:30 la serata inaugurale si svolgerà presso la Sala Verdi del Teatro della Fortuna e vedrà la messa in scena di Die Mauer. Il muro, spettacolo di teatro civile di e con Marco Cortesi e Mara Moschini.


Sabato 13 ottobre, durante la mattinata, gli studenti-giurati incontreranno i finalisti del Premio nell’aula magna del liceo Torelli.

Ad aprire il pomeriggio alla MeMo sarà Alfredo Colitto, in finale per la traduzione del romanzo Il lato oscuro dell’addio di Michael Connelly (Piemme).

Seguirà la conversazione con la scrittrice Angela Nanetti sul suo romanzo Il figlio prediletto, edito da Neri Pozza, finalista al Premio Strega e a Letteraria.

Lo scrittore Giorgio Scianna concluderà gli incontri del pomeriggio con una conversazione sui giovani arrabbiati di ieri e di oggi e sul suo romanzo La regola dei pesci, edito da Einaudi, con cui è giunto in finale a Letteraria.

Alle 21:30 si svolgerà lo spettacolo di premiazione, alla Pinacoteca S. Domenico, con la musica dei The Faccions, Rachele Petrini, i lettori e i finalisti del Premio.


Domenica 14 ottobre si inizierà la giornata alle 10:30 a Palazzo Martinozzi con due scrittrici a confronto: Paola Cadelli con il romanzo L’ultimo concerto (L’Asino d’oro) e Sara Rattaro con il romanzo L’amore addosso (Sperling & Kupfer). Parleranno dell’amore nel romanzo con Gino Cecchini.

Nel pomeriggio, alla MeMo, Martina Testa – traduttrice di David Foster Wallace, Jonathan Lethem, Cormac McCarthy, tra gli altri – converserà con Aldo Darvini. È in finale a Letteraria per la traduzione del romanzo La ferrovia sotterranea di Colson Whitehead, edito da Sur.

Di seguito Domenico Quirico, caposervizio esteri de La Stampa e inviato di guerra, interverrà con la lectio magistralis Il Diritto contro i muri.

La giornata si concluderà con la lectio magistralis di Silio Bozzi, vice questore aggiunto e consulente per alcuni grandi scrittori di noir come Camilleri, Lucarelli e Vichi, nonché autore e coprotagonista di trasmissioni come Mistero in blu e Blu notte.


Inoltre, la sala Pedinotti di Palazzo Martinozzi ospiterà, ogni pomeriggio, la mostra del giovane fumettista pesarese Guido Brualdi, lo spazio interviste con la blogger Giovanna Pietrini e gli studenti-giurati, le letture di Emanuele Rebecchini.


Tutti gli eventi, inclusi gli spettacoli, sono a ingresso libero e gratuito.